"Il segreto è fare tutto come se vedessi solo il Sole. Elisa"

domenica 13 giugno 2010

Il Passo dello Spluga


Link Album Fotografico

Dopo domenica, ci ho preso gusto ed ho deciso per il passo dello Spluga, da entrambi i versanti.
Il versante da Chiavenna, è infinito, interrotto da due tratti pianeggianti, e il settore difficile è proprio quello in mezzo a questi: 8km sopra l'8%...
Nel complesso è una salita molto discontinua, e vista la sua lunghezza, ben 30km, è meglio partire tranquilli.
La pecca di questo versante è che è un pò trafficato, almeno fino a Madesimo.

Personalmente, sono innamorato del versante svizzero: da Splughen. Lo feci nel 2007 in un giro di cui parlerò più avanti, e rimasi molto colpito. Misura poco meno di 9km, non è difficile, almeno i primi 5, ma è bellissimo da un punto di vista paesaggistico. E vista che è relativamente corta, consiglio vivamente, dopo essere saliti da Chiavenna, di scendere e risalire, in un'oretta si fa tutto...

Stamane sveglia all'alba, 5.40, trasferimento fino a Novate Mezzola. Il meteo, non invoglia di certo a partire, ma visto che ormai mi sono fatto un'ora di auto, decido di iniziare comunque e di vedere come va; al massimo giro la bici e ritorno indietro.
Devo dire che mi va bene, nella prima parte, c'è molta afa, poi verso la cima fa decisamente freschino. Il cielo è sempre coperto, ed ogni tanto il sole fa capolino.
Durante l'ascesa trovo pure la voglia di fare qualche SFR nel tratto centrale. In verità volevo fare degli esercizi specifici nella zona alta della salita, ma fa troppo freddo e preferisco scendere subito verso Splughen. Diciamo che mi gioco un jolly da paura (il meteo è sempre negativo). In discesa xò trovo pure la voglia di fare qualche foto.
Una volta a Splughen, giro la bici e riparto quasi immediatamente, e di buona lena: sta iniziando a piovere. Devo dire che mi va bene anche stavolta, nel tratto centrale, esce pure il sole, e mi posso godere appieno il paesaggio che mi circonda.
Poi durante gli ultimi 4km torna il freddo, e durante l'ultimo ho pure un forte vento contrario.
In cima la foto di rito e poi la picchiata verso Chiavenna.

Oggi le discese le affronto con cautela, è bagnato, e la strada è piena di detriti (deve aver tempestato di brutto la notte precedente).
Infine il rientro verso l'auto, sotto il sole a quasi 30°. Oggi ho fatto solo 110km con un buon dislivello, 2613m...



2 commenti:

Marco ha detto...

Bella salita,anche a me piacciono così...lunghe.

GIANLUCA ha detto...

Quali sono le prossime scalate che hai in programma? magari potrei aggregarmi se possibile.
complimneti